3. maggio 2017

Entec® solub 21. Azoto idrosolubile non convenzionale

Il concime idrosolubile con azoto ammoniacale ed elevato titolo in zolfo che rivoluziona il concetto di fertirrigazione azotata.

L’azoto nitrico è sicuramente la forma azotata più diffusa in fertirrigazione: è impiegato per l’elevata solubilità, la rapidità di azione e perché parte integrante di sali utili per l’apporto di potassio, calcio o microelementi. In ogni caso, la flora microbica naturalmente presente nel terreno converte velocemente in nitrati qualunque forma di azoto minerale fornito con la concimazione.
Una quota dell’azoto nitrico apportato con la fertirrigazione viene assimilata dall’apparato radicale, accumulata nelle parti verdi della pianta e utilizzata successivamente per la sintesi proteica; la quota che sfugge all’apparato radicale, non essendo in alcun modo trattenuta dal terreno, si perde negli strati più profondi.

Entec® solub 21 di EuroChem Agro è il concime idrosolubile con azoto ammoniacale ed elevato titolo in zolfo che rivoluziona il concetto di fertirrigazione azotata. La particolarità di Entec® solub 21 è la presenza dell’inibitore della nitrificazione 3,4 DMPP (tecnologia che caratterizza tutti i fertilizzanti della linea Entec®), che stabilizza e mantiene l’azoto in forma ammoniacale. Il fatto che l’azoto ammoniacale rimanga a disposizione della pianta, senza essere convertito in nitrato, è una situazione che difficilmente si verifica in natura e che offre vantaggi enormi per la pianta ed il suo sviluppo.

 

Rapidità di assimilazione

L’azoto ammoniacale in soluzione circolante è assimilato molto rapidamente e completamente, anche a basse temperature.

 

Riduzione delle perdite per dilavamento

L’azoto ammoniacale è trattenuto dalle argille e dalla sostanza organica del terreno. Rimane, di conseguenza a disposizione della pianta senza essere in alcun modo dilavato.

 

Elevato contenuto energetico

L’azoto ammoniacale, a differenza dell’azoto nitrico, si trova già nella forma di massima riduzione e non deve essere elaborato dalla pianta, evitando un inutile dispendio energetico.

 

Sintesi di fitormoni e poliammine

L’azoto ammoniacale, non dovendo subire trasformazioni, entra direttamente nei processi metabolici della pianta e favorisce la sintesi di fitormoni essenziali alla fioritura e alla fruttificazione (gibberelline, citochinine e poliammine).

 

Acidificazione della rizosfera

La nutrizione ammoniacale, indotta dall’inibitore della nitrificazione, provoca un accumulo di ioni positivi all’interno della radice. L’apparato radicale espelle ioni idrogeno per bilanciare le cariche; in questo modo si determina una netta acidificazione della rizosfera con effetti positivi sull’assimilazione e sulla traslocazione di elementi nutritivi quali fosforo e ferro.

Con Entec® solub 21 la fertirrigazione azotata è semplice. Dosaggio e modalità di applicazione sono analoghi a quelli del sistema tradizionale, ma l’efficienza dell’azoto stabilizzato in sinergia con lo zolfo garantisce rese produttive senza paragoni e rappresenta un’importante innovazione nella raffinata pratica della fertirrigazione.

indietro