18. dicembre 2015

EuroChem Agro: un “cristallo” che brilla di luce propria

Storia di una passione che nasce tra azoto, fosforo e potassio.

Nevinnomyskiy, Novomoskovskiy, Belorechensk. Sono nomi che evocano luoghi lontani e misteriosi, in realtà, quanto mai attuali e vicini al nostro paese. Si tratta di alcuni dei siti produttivi del Gruppo EuroChem – leader mondiale nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti – dai quali provengono ingenti quantitativi di prodotti destinati al mercato agricolo italiano.

EuroChem Agro, uno dei “bracci operativi” della casa madre, in poco tempo si è affermato sul mercato italiano dei concimi, come uno dei protagonisti nella commercializzazione di commodities, oltre che di specialità fertilizzanti. Dai porti di proprietà del Gruppo, dal Mar Baltico al Mar Nero, partono infatti notevoli quantitativi di urea granulare e prilled, fosfato mono ammonico e biammonico, nitrati e solfati di diversa natura, concimi binari e ternari destinati ai mercati dell’Europa occidentale, oltre che a quelli asiatici e sudamericani!

Nel settore dei concimi speciali, EuroChem Agro si è fatta forte di alcuni storici marchi, dei quali oggi detiene la proprietà, che da anni rivendicano un posto di primo piano nel panorama mondiale dei fertilizzanti: Nitrophoska® ed Entec®. Infatti, dopo aver acquisito nel 2012 il sito produttivo BASF di Anversa, la società ha dato continuità all’innovativo approccio al mercato consolidando gli storici marchi e sviluppando e proponendo nuove specialità quali Utec®, l’urea ad alta efficienza con un’esclusiva formulazione di NBPT.

Il logo del Gruppo riassume una serie di caratteristiche che EuroChem ha voluto con forza e chiarezza far proprie e offrire ad un mercato sempre più esigente.

Un cristallo che ricorda la principale vocazione del Gruppo russo: quell’attività mineraria ed estrattiva che è alla base delle sue svariate produzioni secondarie: esattamente come una preziosa pietra poliedrica, anche EuroChem possiede un portafoglio prodotti estremamente diversificato e multiforme.

Oltre che produzioni legate all’azoto e al fosforo, a breve il Gruppo diverrà un importante protagonista anche nella attività estrattiva e di trasformazione del potassio, con la messa in opera di due impianti minerari nell’area della Russia centro meridionale.

Questa pietra è anche sinonimo di resistenza o, più correttamente, di resilienza e cioè la capacità di reagire agli urti: un mercato non semplice, l’attuale situazione economica, una concorrenza sempre più attenta sono le sfide che quotidianamente EuroChem è chiamata ad affrontare.

Un cristallo, infine, che brilla di luce propria: miniere e materie prime di svariate tipologie, impianti produttivi di proprietà, un assetto logistico integrato ed una capillare rete commerciale sono le potenzialità che EuroChem Agro può giocarsi sul mercato: una società con tutte le carte in regola per essere leader in un mercato globale sempre più competitivo ed agguerrito.

indietro