Concimi NP

Prodotti NP2O5K2OMgOSBZnFe
MAP 12+52 1252------
DAP 18+46 1846------
tenori di nutrienti in %

Caratteristiche ed effetti

I fosfati ammonici (MAP 12+52 e DAP 18+46) sono concimi granulari NP ad elevato titolo in fosforo, ottenuti attraverso la neutralizzazione di acido fosforico con ammoniaca. L’azoto si trova interamente in forma ammoniacale. L’importante quota di fosforo che caratterizza i formulati è completamente solubile e disponibile.
I prodotti NP di EuroChem Agro sono realizzati con materie prime di elevata qualità, che contribuiscono a renderli dei concimi fosfatici “puliti”. Questo è molto importante, in quanto uno dei principali problemi legati all’impiego di concimi fosfatici è l’accumulo di cadmio e talvolta radionuclidi, che pervengono ai terreni con concimi derivanti da rocce fosfatiche contaminate.

Applicazioni

Il fosfato monoammonico MAP e biammonico DAP sono I prodotti ideali per la concimazione pre semina o post emergenza precoce, in quanto l’importante quota di fosforo solubile forza lo sviluppo radicale della giovane plantula con effetti positivi sull’uniformità di sviluppo della coltura e, in ultima analisi, sulla resa produttiva. La pronta espansione dell’apparato radicale è decisiva per:

  • Riduzione dello stress idrico nelle annate a decorso siccitoso
  • Migliore assorbimento di elementi nutritivi dal suolo, in particolare quelli poco mobili
  • Maggiore competitività della specie coltivata rispetto alla flora infestante
  • Migliore efficienza d’uso dell’azoto grazie all’aumento dell’intercettazione delle frazioni solubili

I fosfati ammonici localizzati vicino alla fila durante la semina consentono di ridurre il fertilizzante impiegato e determina un marcato effetto starter. L’azione del fosforo solubile in sinergia con l’azoto ammoniacale è amplificato dalla prossimità alla radice della plantula, e si innesca un circolo virtuoso definito “priming effect”, grazie al quale la pianta beneficia fino alla raccolta del vantaggio accumulato.

Vantaggi

  • Massima solubilità fosfatica
  • Minima salinità
  • Granuli resistenti a rotture e abrasioni
  • Granulazione precisa e regolare
  • Non igroscopico
  • Granulometria bilanciata per una distribuzione precisa e regolare
  • Scarsa propensione all’addensamento
  • Ideale per concimazione localizzata “in banda”