14. novembre 2018

EuroChem entra in pista anche per la produzione di potassio

Il Gruppo EuroChem diventa ufficialmente il più importante leader di mercato con tutti e tre gli elementi minerali principali di proprietà.

Il Gruppo EuroChem a partire dagli inizi del 2018 e con un programma scaglionato lungo l’intero anno, ha completato la sua produzione di azoto e fosforo anche con il potassio, diventando ufficialmente uno dei più importanti leader di mercato con tutti e tre gli elementi minerali principali di proprietà (Azoto, Fosforo e Potassio).

La produzione di potassio è a Usolskiy, a sud di Berezniki nella regione di Perm, in Russia. Sette macchine minerarie stanno già da tempo lavorando ininterrottamente sottoterra e i tecnici hanno iniziato a operare nei due strati di sale di potassio già da oltre un anno.

Una volta pienamente operativa, la prima fase estrattiva avrà una capacità produttiva totale annua di 2,3 milioni di tonnellate metriche di cloruro di potassio (MOP), che rappresenta la fonte di potassio più comune utilizzata come fertilizzante in agricoltura.
A completo regime circa 2mila persone lavoreranno a Usolskiy, ed EuroChem-Usolskiy Potash sarà una delle aree minerarie di potassio più grandi al mondo.

Oltre al progetto Usolskiy Potash, EuroChem possiede un’autorizzazione per lo sviluppo dell’area di Gremyachinskoe nella regione di Volgograd in Russia, noto come “progetto potassio VolgaKaliy”, in cui è prevista la prima produzione di prodotti commercializzabili già a partire da quest’anno.

Estrazione a 500 metri di profondità
Potenziale di 2,3 miliardi di tonnellate di cloruro di potassio
35 anni di vita prevista della miniera
2,3 milioni di tonnellate all’anno
2mila dipendenti
10% della produzione mondiale

indietro